Illuminare la cucina del ristorante: sicurezza e funzionalità

[Social9_Share]

Illuminare la cucina del ristorante: sicurezza e funzionalità

L’illuminazione della cucina del ristorante è importante tanto quanto l’illuminazione degli altri ambienti perché garantisce il corretto svolgimento delle attività che avvengono all’interno del luogo di lavoro. Una corretta illuminazione è fondamentale anche perchè aumenta la visibilità nell’ambiente e in questo modo si riducono gli incidenti e gli infortuni e il giusto posizionamento dei punti luce è essenziale affinché tutto si svolga in completa sicurezza.

Questa accortezza vale soprattutto in cucina, dove è assolutamente necessario evitare zone d’ombra e punti bui. È una questione fondamentale, regolata dalle normative italiane, che stabiliscono regole e standard di qualità da rispettare rigorosamente.

La norma di riferimento è la UNI EN 12464-1 che sostituisce la precedente 10.380, ed ha come tema i requisiti illuminotecnici per i posti di lavoro in interni. Nella norma vengono analizzati i compiti visivi abituali, evidenziando le esigenze di comfort visivo e dando indicazioni sui livelli di illuminamento, uniformità e grado massimo di abbagliamento necessari alle diverse prestazioni visive. Per una corretta illuminazione è necessario soddisfare tre esigenze fondamentali, quali il comfort visivo (sensazione di benessere), la prestazione visiva (svolgimento del compito anche in situazioni difficili e protratte) e la sicurezza.

Nel nostro caso, analizzando l’illuminazione della cucina, il cuore pulsante ti tutti i ristoranti, è necessario soffermarsi sulla qualità e la tipologia dell’illuminazione. L’ambiente deve essere molto luminoso, con un illuminamento medio non inferiore a 500 lx, innanzitutto perché il personale deve seguire operazioni delicate, utilizzando strumenti potenzialmente pericolosi. Inoltre lo chef deve poter preparare i piatti con la massima attenzione per ogni dettaglio, garantendo la presentazione di piatti perfetti.

La funzione che devono svolgere i punti luce che saranno inseriti nell’ambiente è quella di dare maggiore visibilità alle zone di passaggio e di rendere più sicuro il percorso dei camerieri. Il rischio è infatti quello di inciampare e di infortunarsi anche gravemente. Occorre, inoltre, verificare che l’intensità luminosa non sia né troppo forte né troppo debole, in modo da rischiarare correttamente il luogo di lavoro, senza per questo danneggiare la vista di chi opera nella stanza anche per molte ore al giorno.

L’illuminazione della cucina del ristorante è dunque fondamentale per garantire sicurezza e funzionalità.

[Social9_Share]
0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiedi informazioni

Compila il modulo sottostante per ricevere maggiori informazioni

Contatti Generali

Articoli Correlati